Home » Ambiente, Cultura, Eventi, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti » UNA TASK FORCE DI PROFESSIONISTI DEL MARE PER LA BLU ECONOMY

UNA TASK FORCE DI PROFESSIONISTI DEL MARE PER LA BLU ECONOMY

Nasce a Venezia con lo scambio dei crest tra i due presidenti un nuovo importante agreement culturale a sostegno del cluster marittimo lagunare e nazionale. Massimo Bernardo presidente dell’International Propeller Club Port of Venice  e Lorenzo Boscolo presidente dell’Associazione Capitani hanno sottoscritto l’accordo di collaborazione  in occasione dell’elezione del nuovo consiglio dell’ACNL che ha visto eletti oltre al presidente Lorenzo Boscolo, il v.pres.

Delegato del Collegio dei Capitani Agostino Benvegnù, Stefano Boscolo Forcola referente per il settore Macchina, Cristian Varisco referente settore Pesca, Andrea Pomo referente per il settore Capobarca e titoli minori, Marco Zennaro, referente gestione ufficio e Archiviazione della delegazione e dell’ACNL, Roberto Spolaor Comitato Tecnico Scientifico (CTS) dell’Istituto Cini/Venier, Gianpiero Zucchetta riconfermato come Comandante/tecnico segnalato dal Collegio per la Commissione sinistri della Direzione Marittima di Venezia, Marietto Camuffo referente Assicurazioni Laguna e Pugno Claudio organizzazione presenze ufficio.

Un accordo importante tra le due associazioni che rappresenta un altro passo in avanti nella realizzazione di quel network  culturale già avviato dal Propeller Club Port of Venice con Atena e l’Università di Trieste al l quale   partecipa oggi a pieno titolo ACNL già presente col suo v.presidente Agostino Benvegnù all’importante meeting dal tema IBRIDO: IL FUTURO DEL TRASPORTO che tratterà il tema delle navi alimentate a LNG – aspetti economici e funzionali organizzato dal Propeller per il 3 marzo ma rinviato a data da destinarsi causa Corona Virus.

“Con questo accordo- spiega il presidente del Propeller Massimo Bernardo- oltre che ad assicurare maggiore visibilità alle due associazioni appare evidente come lo scambio culturale tra esperti del cluster possa portare a maggiori opportunità per quanti operano ed opereranno nel comparto”.” Sono convinto che da questa importante collaborazione- aggiunge  da parte sua il presidente di ACNL Lorenzo Boscolo- potranno scaturire nuove opportunità non solo per il mondo del lavoro ma anche dell’istruzione visto l’interesse che da subito ha dimostrato  l’Istituto Cini/Venier partecipando con ben due classi di studenti  del quarto e quinto anno per ufficiali di coperta  al convegno su Securety: Garanzie , limiti e costi organizzato qualche settimana fa dal Propeller veneziano “.

Massimo Bernardo

Leggi anche:

  1. BLUE ECONOMY E TECNOLOGIE DEL MARE: AL VIA LA NUOVA EDIZIONE DEI “SEAFUTURE AWARDS 2020”
  2. EMILIANO E BORRACCINO: “IL FORUM SULLA BLUE ECONOMY AL CENTRO OGGI DELLA FIERA DEL MARE A TARANTO”
  3. La Blue Economy tra opportunità e sostenibilità
  4. Propeller Club of Venice: “Ci vuole una task force di imprenditori coraggiosi”
  5. Missione al Cairo per il Porto di Trieste all’interno della task force Ue-Egitto del 13 e 14 novembre

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=73395

Scritto da Redazione su feb 29 2020. Archiviato come Ambiente, Cultura, Eventi, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab