peyrani
Home » Italia, News » Progetto Mediterranea: 26 e 27 a Bari

Progetto Mediterranea: 26 e 27 a Bari

La spedizione culturale e scientifica “Progetto Mediterranea” prosegue il suo viaggio lungo la costa pugliese. Il 26 maggio Mediterranea approda a Bari, invitata dalle associazioni “Vedetta sul Mediterraneo”, “Ambiente Puglia” e “Fidapa”, per una serie di incontri ed eventi, anche in collaborazione con il Circolo della Vela del capoluogo pugliese.

Nella serata del 26 maggio, a Cassano delle Murge presso l’agriturismo Solino, alla presenza del Sindaco M. Pia De Medio, il network FISPMED onlus, accoglie e saluta Simone Perotti e l’equipaggio di Mediterranea, con un incontro-evento sul tema della Dieta Mediterranea, a cura dei docenti delll’Istituto Alberghiero “M. De Nora” di Altamura”. Progetto Mediterranea è membro di FISPMED onlus. Martedì 27 maggio, nel corso della mattinata, l’equipaggio di Mediterranea ed ricercatori di “Plastic Busters” dell’Università di Siena, visita la “Vedetta di Giovinazzo”.

La bella torre di avvistamento, diventata museo e mediateca del mare per opera della Fondazione “Vedetta sul Mediterraneo” (presidente N. Carnimeo), verrà raggiunta dopo una veleggiata di 9 miglia lungo il litorale a nord di Bari. La Fondazione “Vedetta sul Mediterraneo” opera “nel settore dei beni e delle attività culturali, con particolare riferimento a quelle legate al mare e all’area mediterranea”. Sempre il 27 maggio, alle ore 19,30, presso la sede del Circolo della Vela di Bari, Simone Perotti dialogherà con lo scrittore Nicolò Carnimeo, autore di “Come è profondo il mare” (ed. Chiarelettere) saggio di denuncia e allarme sullo stato dell’oceano Pacifico e dell’ambiente marino.

Nicolò Carnimeo, barese di nascita e mediterraneo d’adozione, naviga da sempre di qua e di là del Mare Nostrum alla ricerca di storie da raccontare. Docente di diritto della navigazione e dei trasporti presso l’Università di Bari, si occupa anche di tutela ambientale. I suoi reportage e scritti di denuncia sulle condizioni del mare e dell’ambiente appaiono regolarmente sui quotidiani e le riviste della stampa nazionale. E’ anche autore di “Montenegro. Viaggio senza tempo” (ed. Mondadori) e di “Nei mari dei pirati” (ed. Longanesi), libri nati dalla sua diretta esperienza nel viaggiare.

Simone Perotti e Nicolò Carnimeo dialogheranno su Mediterraneo, ambiente, impatto dell’uomo, speranze future dell’ecosistema. L’imbarcazione Mediterranea sarà visitabile nel pomeriggio del 27 maggio presso il molo di Nautica Ranieri, dove è ospite del titolare Antonio Ranieri, presidente di Assonautica di Bari.

Leggi anche:

  1. Progetto Arges: a Bari incontro tecnico con gli stakeholder
  2. COME E’ PROFONDO IL MARE: l’ultimo libro di Nicolò Carnimeo
  3. Antonio Ranieri è il nuovo Presidente dell’Assonautica di Bari
  4. ALBA MEDITERRANEA: DIVERSI MA ABILI….IN BARCA A VELA
  5. Alba Mediterranea, la prima imbarcazione Social Oriented, in navigazione verso Gallipoli

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=21742

Scritto da Redazione su mag 26 2014. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°3

BRINDISI - In quest’ultimo numero del 2016, Il Nautilus dedica il suo speciale ai porti del Nord Sardegna che registrano traffici in crescita e allo stesso tempo si trasformano migliorando le infrastrutture. Livorno, Genova e Trieste sono al centro degli altri focus in cui si evidenziano i risultati e le nuove strategie degli scali. I risultati del settore crocieristico a livello nazionale ed internazionale emergono dagli studi di Clia e Risorse Turismo; poi come il Decreto Cociancich rivoluziona il Registro Navale Italiano; la politica dei sinistri marittimi; ed ancora i porti di Napoli e Taranto sono gli argomenti trattati in questo numero.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab