Home » Authority, News, Sud » Porto di Taranto: workshop Mednet il 15 maggio

Porto di Taranto: workshop Mednet il 15 maggio

TARANTO – Si terrà a Taranto venerdì 15 maggio p.v. alle ore 11:00, presso la sede dell’Autorità Portuale di Taranto, il workshop del Progetto di cooperazione internazionale MEDNET- Mediterranean Network for Customs Procedures and Simplification of Clearance in Ports – approvato nell’ambito del Programma Comunitario MED, al quale, come noto, l’Ente ha aderito unitamente ad altri partner provenienti dai Paesi di Spagna, Francia, Grecia, Croazia, Albania, Malta, ecc…., su proposta del capofila RAM (Rete Autostrade Mediterranee) SpA.

Principale obiettivo del progetto è di creare e rendere operativo, nel medio/lungo termine, un network nel Mediterraneo costituito da autorità portuali ed altri operatori ed esperti nel settore del trasporto, incentrato sullo scambio di esperienze riguardanti le attività portuali e doganali e la semplificazione delle procedure di clearance e di sdoganamento per le merci.

Tra i partner Italiani, infatti, è degna di nota, la partecipazione della Agenzia nazionale delle Dogane che ha fornito supporto al progetto in qualità di partner Osservatore.

L’evento del prossimo quindici maggio rappresenterà un’occasione per diffondere i risultati delle attività svolte e presentare agli stakeholder il prototipo realizzato nell’ambito dell’azione pilota, mirante allo snellimento delle procedure di accesso al porto di Taranto. Tale azione pilota ha visto il coinvolgimento di stakeholder pubblici e privati, attori attivi di un vero e proprio processo di innovazione che giungerà alla realizzazione, nello scalo jonico, del porto ideale.

Interverranno, in qualità di relatori, il Prof. Avv. Sergio Prete, Presidente dell’Autorità Portuale di Taranto, il C.V. (CP) Giuseppe Famà, Comandante della Capitaneria del Porto di Taranto e il Dr. Giovanni Mario Ferente, Direttore dell’Ufficio Dogane di Taranto. Nel corso dell’evento sarà illustrata la nuova procedura telematica di richiesta di accesso in porto e di iscrizione ai registri ex art 68 Cod. Nav., oltre allo stato dei fatti inerente l’attuazione/gestione dello Sportello Unico Doganale e del PMIS II.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=29082

Scritto da su Mag 13 2015. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab