Home » Altro, News, Sport » Canoa, tante medaglie azzurre agli europei junior di discesa. Niente da fare ai mondiali juniroes

Canoa, tante medaglie azzurre agli europei junior di discesa. Niente da fare ai mondiali juniroes

Canoa e kayak azzurri hanno vissuto un’altra settimana di emozioni intense.

DISCESA – A Banja Luka, in Bosnia, si sono svolti i campionati europei junior, con un buon bottino degli italiani.

Soddisfazioni dallo sprint: argento per Chiara Carbognin nel C1 femminile con 41.06, arrivando dietro alla campionessa la ceca Martina Satkova in 39.92, e davanti all’altra azzurra. Altro bronzo per Mattia Quintarelli in 37.51 nel C1 maschile: vince il ceco Michal Smoldas in 36.07, argento invece per il croato Luka Obadic che in 36.92. Bronzo anche nel K1 a squadre femminile con Beatrice Vergerio, Giulia Formenton, Mathilde Rosa in 40.58. L’oro va alla Repubblica Ceca con 40.14, l’argento alla Francia in 40.49.

Nel classico, medaglia di bronzo che va al C1 maschile con Mattia Quintarelli: il suo tempo è di  14:38.75, piazzandosi dietro al francese Theo Viens, oro in 14:34.22, ed al ceco Vaclav Kristek, argento 14:34. Sempre al terzo posto il C1 femminile di Chiara Carbognin che nella gara classica con 16:11.14. Vince ceca Martina Satkova in 15:22.12 davanti alla connazionale Anezka Paloudova in 16:01.88.

Altro bronzo per Riccardo Mattiello nel K1 maschile in 13:15.12, dietro al vincitore del titolo europeo, il belga Bram Sikkens in 13:08.13, mentre  l’argento va al ceco Adam Neubert in 13:14.20.

Terzo gradino del podio anche per la C1 femminile a squadre: le azzurre Chiara Carbognin, Valentina Razzauti e Alice Panato chiudono al terzo posto con il tempo di 17.47.57 alle spalle di Repubblica Ceca (16.24.82) e Francia (16.45.74).

Sia Alice Panato (figlia) che Mattia Quintarelli (nipote) hanno un legame di parentela con Vladi Panato, leggenda azzurra che ha vinto 10 campionati del mondo, 11 coppe del mondo e 5 titoli europei.

VELOCITA’ – Szeged, in Ungheria, è la sede dei mondiali under 23 e junior. Per gli italiani nessuna medaglia ma tante finali: il migliore è Manfredi Rizza, quarto nel K1 200 under 23. Oro all’ungherese Miklós Dudás (34.372), argento al serbo Nebojsa Grujic (34.524), bronzo allo spagnolo Carlos Garrote (34.564). Gli altri a centrare la finale sono stati  Riccardo Cecchini e Michele Bertolini K2 200 maschile Under 23 (sesti), Francesca Zonato nel K1 femminile junior (settima), Riccardo Maria Spotti e Alessandro Balbo nel K2 Junior 200 maschile (ottavi).

Francesco Trinchera

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=22941

Scritto da su Lug 20 2014. Archiviato come Altro, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab