Home » News, Regate, Sport » Five for Fighting vince per il secondo anno il Campionato di Primavera 2019

Five for Fighting vince per il secondo anno il Campionato di Primavera 2019

MARINA DI CARRARA – Colpo di scena nel secondo ed ultimo week end di regate valide per il tradizionale Campionato di Primavera J24 organizzato dal Club Nautico Marina di Carrara in collaborazione con l’Associazione Nazionale Classe J/24 e sotto l’egida della FIV: grazie ad un tris di vittorie e a due secondi nelle cinque regate disputate nel fine settimana appena concluso, Ita 304 Five for Fighting (CCR Lauria, 18 punti; 4,4,4,1,3,3,1,2,1,1,2) ha superato di 1 punto il vincitore della prima manche, Ita 371 J Oc Alce Nero, e ha vinto per il secondo anno consecutivo la manifestazione che apre ufficialmente la stagione agonistica della Flotta J24 del Golfo dei Poeti.

A bordo di Five for Fighting, oltre all’armatrice timoniera Eugenia de Giacomo, lo storico equipaggio costituito da Nicola Pitanti, Marco Bruna, Matilde Pitanti, Massimo e Lorenzo Cusimano (che si sono alternati nei due week end): tutti giovani ma esperti velisti, affiatati e amici sia in regata che a terra. “Siamo molto soddisfatti del risultato anche perché il Campionato era iniziato male- hanno commentato -All’inizio eravamo un po’ arrugginiti dalla pausa invernale ma in questo secondo fine settimana abbiamo ritrovato il ritmo e il vento giusto, il nostro solito assetto, e siamo riusciti a rimontare e a dare la zampata finale.”

In seconda posizione, quindi, il dominatore del primo week end, Ita 371 J Oc Alce Nero armato dal Capo Flotta del Garda, il triestino Fabio Apollonio (S.Triestina della Vela, 19 punti; 1,1,2,3,2,4,4,1,5,6,2): a lui e al suo equipaggio (si sono alternati a bordo Giuseppe Diamanti, Nicola Bocci, Paolo Zoppie, Tommaso Fusato e la giovane ventunenne triestina Cecilia Fedel) non è bastato vincere quattro prove per aggiudicarsi il gradino più alto del podio.

Terzo posto assoluto per Ita 481 Coccoè armato da Riccardo Pacini ma timonato in questa occasione dal presidente della Classe Italiana, il carrarino Pietro Diamanti (CNMC, 26 punti; 2,3,1,ocs,5,1,2,3,6,5,4): “Sono state quattro bellissime giornate di regate tecniche, combattute e tirate.- ha commentato Diamanti -Mi fa molto piacere vedere che sempre più giovani si avvicinano alla nostra Classe, sempre in fermento e in crescita. Un ringraziamento a tutto lo staff del Club Nautico Marina di Carrara, ai regatanti e soprattutto all’ottimo Comitato di Regata presieduto da Luigi D’Amico con Gigi Porchera.”In quarta posizione Ita 449 Razor Bill del giovane armatore timoniere Giuseppe Simonelli, vincitore di una prova (CNMC, 28 punti; 6,8,6,2,1,2,3,4,2,3), e in quinta Ita 215 Mollicona con Angelo Crepoli (42 punti).

Seguono Ita 173 Violenta armata da Marco Paganini (52 punti), Ita 368 Levriere affidato a Francesco Rominto della Sez. Vel. Marina Militare (53 punti), Ita 202 Tally Ho armato da Roberta Banfo e timonato da Luca Macchiarini (61 punti) e Ita 284 Bluff armato da Enzo Domenichini e timonato da Fausto Bugliani (64 punti).Il Campionato di Primavera 2019 che ha visto scendere nelle acque antistanti la diga foranea del porto di Marina di Carrara una decina di equipaggi J24, si è concluso con la premiazione e con un gustoso rinfresco offerto a tutti gli equipaggi sulla terrazza del Circolo.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=59232

Scritto da su Mar 20 2019. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab