peyrani
Home » Authority, News, Nord » Porto di Trieste: visita della presidente Monassi al capitano della Queen Victoria

Porto di Trieste: visita della presidente Monassi al capitano della Queen Victoria

La Presidente dell’Autorità Portuale di Trieste Marina Monassi, assieme al Segretario Generale Walter Sinigaglia ed al Direttore della TTP Livio Ungaro, si è recata stamane in visita al Cap. Ingerd Klein Olsen, giovane donna  danese al comando della Queen Victoria, ammiraglia della Cunard Lines, approdata due giorni fa alla Stazione Marittima di Trieste.

Marina Monassi si è complimentata per l’efficienza e l’abilità con cui il capitano ha eseguito tutte le operazioni di ormeggio ed ancoraggio, auspicando “che la Cunard Lines possa diventare un habitué della Stazione Marittima di Trieste”.

Nel corso dell’incontro la Presidente Monassi ha ribadito l’importanza delle scelte d’investimento compiute da APT per rilanciare Trieste nel mercato crocieristico  internazionale ed ha ricordato il supporto fondamentale ricevuto dalla Capitaneria di Porto e dalle forze dell’ordine in queste due giornate che hanno visto l’arrivo quasi contemporaneo  di ben quattro grandi unità da crociera.

Leggi anche:

  1. Trieste vince la sfida dell’emergenza crociere
  2. Porto di Trieste: exploit per il settore delle crociere
  3. Porto di Trieste: accordo con l’ente camerale per la promozione
  4. Porto di Trieste: Magazzino 42 pronto per la prossima stagione crocieristica
  5. Associazione del Nord Adriatico: è Monassi il nuovo presidente

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5505

Scritto da Redazione su nov 21 2011. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab