Home » Authority, News, Sud » Porto di Brindisi: crociere a Costa Morena Est

Porto di Brindisi: crociere a Costa Morena Est

Il Comitato Portuale ha approvato in data odierna l’avvio della procedura per l’affidamento della concessione del servizio di gestione della stazione marittima per crociere presso la banchina di Costa Morena Est, nel porto di Brindisi.

Si tratta di una decisione che va in direzione dello sviluppo dello scalo portuale brindisino, attraverso un intervento la cui realizzazione avverrà in tempi brevi e quindi rispondenti alle necessità del mercato crocieristico.

“Poter disporre di un terminal per crociere – ha affermato il Presidente dell’Autorità Portuale Hercules Haralambides – è un’importante conquista per la città e consentirà di creare le condizioni ideali per la nascita di un indotto collegato proprio a questo traffico e che potrà estendersi a livello regionale, in armonia con i programmi della Regione Puglia. Voglio ribadire che questo è solo un punto di partenza, e che non esclude il progetto a lungo termine di realizzare una struttura più complessa a Punta Riso”.

La necessità di attrezzare in tempi immediati il porto di Brindisi per accogliere le navi da crociera nasce da un concreto interesse manifestato da alcuni operatori del settore che si sono dichiarati disponibili a far convergere un traffico crocieristico verso il porto di Brindisi ed a gestire i conseguenti servizi ai passeggeri. Il tutto, in perfetta sintonia con quanto avviene in altri porti ormai inseriti a pieno titolo nel mercato delle crociere.

La concessione di servizi, pertanto, si riferisce alla gestione del servizio di stazione marittima e di accoglienza ai passeggeri durante le operazioni di imbarco e sbarco e di smistamento verso mete turistiche pugliesi. In particolare, il servizio comprende la ricezione, l’accoglienza dei crocieristi e dei mezzi in transito, comunicazioni ed avvisi ai crocieristi, informazioni turistiche, la movimentazione dei bagagli, il controllo degli accessi e la vigilanza all’interno della struttura e nei parcheggi, le operazioni di check-in, la pulizia, la disinfestazione e la raccolta dei rifiuti nell’area data in concessione, il trasporto passeggeri da e per la stazione marittima, l’organizzazione ed il controllo della viabilità nell’ambito dell’area nella quale verrà svolto il servizio in concessione che avrà una durata decennale.

Tale concessione di servizi sarà aggiudicata con procedura aperta, con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i criteri che saranno stabiliti nel bando di gara. In ogni caso, si darà maggiore importanza, in termini di punteggio, all’offerta tecnica del concorrente piuttosto che all’offerta economica che riguarderà sia un canone fisso di concessione, sia una percentuale variabile in funzione del numero di passeggeri in transito. Ai partecipanti alla gara sarà chiesto di presentare un Piano operativo relativo al programma degli accosti ed un piano di marketing attraverso cui promuovere il territorio di Brindisi.

Contestualmente all’avvio delle procedure di gara per l’affidamento del servizio di stazione marittima e previa verifica degli aspetti tecnici connessi, saranno avviate le opportune procedure per la realizzazione di una tensostruttura all’interno della quale svolgere le attività di assistenza ai passeggeri, una adeguata pavimentazione, l’acquisto delle apparecchiature necessarie alle operazioni di controllo ed ovviamente i servizi igienici.

Foto: SC-Lab

Leggi anche:

  1. Porto di Brindisi: il comitato portuale rimanda la decisione sul Terminal Crociere
  2. Porto di Brindisi: promosso il collegamento tra Sant’Apollinare e Costa Morena
  3. Porto di Brindisi: le navi dall’Albania finalmente a Costa Morena
  4. Porto di Brindisi: traghetti extra Schengen a Costa Morena
  5. Porto di Brindisi: archiviato il ricorso contro il progetto del terminal a Costa Morena

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=6190

Scritto da Redazione su dic 22 2011. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab