Home » Italia, News » Porto di Trieste: approvato il trasferimento dei punti franchi

Porto di Trieste: approvato il trasferimento dei punti franchi

TRIESTE – Il sindaco di Trieste, Roberto Cosolini ha proposto oggi alla Giunta comunale del capoluogo giuliano “un atto di indirizzo” che lo autorizza “a formalizzare l’intesa con il Commissario di Governo e la Regione per il trasferimento del regime di punto franco e per il completamento del percorso che porta alla sdemanializzazione e al trasferimento della proprietà” di alcune aree “del Porto Vecchio al Comune di Trieste”.

Lo ha reso noto lo stesso Cosolini durante la conferenza stampa di fine anno. La Giunta ha espresso formale assenso del Comune alle ipotesi di trasferimento dal Porto Vecchio in altre aree, concordate con l’Autorità Portuale. Nei prossimi giorni anche la Regione dovrebbe manifestare il proprio assenso, dando luogo così all’Atto di Intesa che, una volta sottoscritto, consentirà l’emissione, da parte del Commissariato di Governo dei relativi provvedimenti di trasferimento delle aree.

Per lo spostamento dei punti franchi sono state individuate cinque aree: l’Interporto di Trieste, Prosecco, Terminal Teseco SpA, area industriale costiera – canale navigabile e area a destinazione logistica e industriale in zona Noghere.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35095

Scritto da su Gen 2 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab