Home » News, Regate, Sport » LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA

LA CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA

SANREMO – Domenica 15 febbraio, il Festival della Vela, quarta tappa del West Liguria, ha segnato la conclusione del Campionato Invernale di vela organizzato dallo Yacht Club Sanremo e giunto alla sua trentunesima edizione. Sabato non è stato possibile scendere in mare, a causa di un vento assente e della pioggia incessante. Domenica, un vento da Est in crescendo sui 16 nodi ha permesso di disputare un’avvincente regata.

La graduatoria Overall del festival della Vela è stata vinta da MC Seawonder, MC 46 di Vittorio Urbinati (YC Sanremo), seconda piazza per Flying Cloud, il Millenium 40 di Davide Noli (YC Sanremo), e terza per APS Irruenxa, l’X-35 di Matteo Scandolera (YC Sanremo). Nelle altre classi i successi del fine settimana sono stati centrati, nella classe ORC A da MC Seawonder, davanti a Flying Cloud e Melissa di Domenico D’Ambros.

Nella classe ORC B, primo classificato APS Irruenxa, secondo Minus Quam X di Walter Pizzoli (YC Monaco) e terzo Il Pingone di mare di Federico Stoppani (YC Sanremo), mentre nella IRC ha prevalso MC Seawonder davanti ad APS Irruenxa e Flying Cloud. Nella racing Club 1 affermazione di N2O di Emanuele Chiabrera (Veladoc RT), su Farstar di Gianlorenzo Venturini (CN S. Bartolomeo al Mare) e Giuba di Giovanni Gerosa (CNAM Alassio). Nella Racing Club 2, si è aggiudicato la vetta del podio Gulliver di Michele Orlando (YC Sanremo), seguito da Varenne di Romano Nadile (CV Finale Ligure) e da Goghi Go di Gianfranco Frattegiani (CN Andora).

I verdetti più attesi erano però quelli riguardanti la classifica finale del 31mo West Liguria. Nella Overall ORC AB, quella che assegnava la vittoria assoluta, ha trionfato MC Seawonder (3 punti), alle sue spalle Flying Cloud (6 punti) e terza piazza per APS Irruenxa (9 punti). Graduatoria quasi identica nella ORC A, con MC Seawonder che ha prevalso su Flying Cloud e Melissa, mentre nella ORC B è arrivato il successo di Emanuela Sanremomare di Giuseppe Magliocchetti (YC Sanremo), su APS Irruenxa e Minus Quam X. Nella classe IRC, sempre in vetta l’imbarcazione di Vittorio Urbinati, MC Seawonder, che ha avuto la meglio su Flying Cloud e APS Irruenxa. Nella Racing Club 1, confermato il dominio di N2O, sempre vincitore, davanti a Giuba e ad Audace di Beppe Agliardi (LNI Arona). Nella Racing Club 2 si riconferma primo assoluto Gulliver, seguito da Goghi Go e Mordilla di Rino Minio (YC Sanremo). MC Seawonder si aggiudica quindi il Trofeo del West Liguria e, novità di quest’anno, la Coppa Panathlon.

Durante questo week end è stato disputato il primo appuntamento dedicato ai Dragoni, un piccolo anticipo del grande appuntamento di fine marzo, precisamente dal 26 al 29 marzo, l’International Italian Dragon Cup-Trofeo Paul & Shark. Primo classificato dei Dragoni d’Inverno ITA 64 Little Diva, di Mario Quaranta (Porto Maurizio YC) seguito da ITA 41 Fafnir di Alberto Marconi (Yacht Club Italiano) e da Ita 44 Fanfouette di Antonio Viretti (Porto Maurizio YC).

L’appuntamento con il Campionato Invernale è ora per il prossimo autunno, quando con il Trophée Grimaldi scatterà il 32mo West Liguria.

Foto: Barbera

Leggi anche:

  1. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA: vince Flying Cloud
  2. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA: ultime battute per il Campionato Invernale nel week end
  3. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA: l’Overall premia Melissa
  4. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA: Neera al vertice della Overall
  5. 28° CAMPIONATO INVERNALE WEST LIGURIA TROFEO GRAND HOTEL DEL MARE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=27130

Scritto da Redazione su feb 17 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab