Home » News, Regate, Sport » Rolex Fastnet Race: Aniene gira lo scoglio alle 19 ore Italiane tra i primi dieci della sua categoria

Rolex Fastnet Race: Aniene gira lo scoglio alle 19 ore Italiane tra i primi dieci della sua categoria

In mare lo spettacolo è unico, notte e giorno la flotta a vista vede gli avversari delle propria categoria, è questo il bello di una regata così unica nel suo genere, la madre della regate d’altura. Partiti alle 13,30 di domenica con vento da ovest-sud-ovest ed intesità intorno ai 13 nodi, il Ker40 Aniene Fastnet ha mantenuto le aspettative della vigilia, esser la davanti insieme ai primi, non possiamo fare brutta figura anche se la barca ha soli un giorno “di training” ed è completamente “nuova” per il nostro gruppo.

Con Lorenzo Bressani al timone ed un equipaggio grintoso al punto giusto la battaglia è aperta con i diretti interessati. Ancora oggi giungono messaggi sulla nostra pagina facebook dopo aver postato il video della partenza con i commentatori della “LiveTV” presi di sorpresa dalla grande start dei ragazzi capitanati da Giorgio Martin, con il guidone del Circolo Canottieri Aniene. Parlando del prosieguo della regata: la partenza è iniziata con una bolina che ha accompagnato per tutto il canale del Solent e fino alla punta dell’Inghilterra la flotta che non ha mai trovato condizioni difficili, quasi estive per questa zone di atlantico.

La regata è passa nel canale della Manica tra cui i Needles, Portland Bill, Start Point, The Lizard e Land’s End, e attraversa il Mar Celtico per poi doppiare il famoso scoglio del Fastnet al largo della costa meridionale dell’Irlanda alle 19.00 di oggi. Da qui i concorrenti devono intraprendere il lungo ritorno fino al traguardo di Plymouth. Il veno è in leggero aumento e l’andatura di reaching dovrebbe dare più velocità alla flotta, pronti per la terza notte di regata, forza Aniene!!

“E’ un emozione passare da questa roccia tanto famosa – sono le parole di Lorenzo Bressani, timoniere di Aniene Fastnet, intercettato al telefono pochi minuti dopo il passaggio al Fastnet – la regata sin qui ci soddisfa, i ragazzi sono in forma e le turnazioni stanno andando per il verso giusto. Adesso, passato lo scoglio ci sentiamo un po’ più forti per affrontare la parte finale della regata”

“Siamo soddisfatti della nostra regata fin qui, sono le Parole di Stefano Spangaro – Skipper di Aniene Fastnet – le condizioni sono state buone ed ora ci aspetta la discesa verso plymouth dove avremo modo di fare un po’ di reaching e quindi correre di più. E’ uno spettacolo poter passare davanti a questo leggendario scoglio, siamo orgogliosi di quello che stiamo facendo.”

“E’ un esperienza unica, e sono veramente emozionato di esseci, con questo gruppo – commenta Giorgio Martin, pochi istanti dopo avere doppiato il Fastnet – la regata non è certo finita e la terza notte sarà più della prima e della seconda, anche se siamo riusciti ad effettuare delle buone turnazioni, lo spettacolo di essere ancora tutti molto vicini dopo 35o miglia ci stimola ancora di più”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=17015

Scritto da su Ago 13 2013. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab