Home » Authority, News, Sud » Porto di Gioia Tauro: decisi dieci giorni di sciopero

Porto di Gioia Tauro: decisi dieci giorni di sciopero

REGGIO CALABRIA – Dieci giorni di sciopero dal 13 fino al 24 di aprile. E’ quanto deciso da Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sul come risposta unitaria all’avvio da parte di Med Center delle procedure di mobilità finalizzate al licenziamento di 400 portuali.

Dopo una riunione fiume dei rappresentanti dei lavoratori, andata avanti per diverse ore, le organizzazioni sindacali hanno scritto all’azienda, ma anche al Ministro Graziano Delrio e al Prefetto di Reggio Calabria, Michele Di Bari, per comunicare la loro decisione. “Abbiamo più volte ribadito – è scritto nella lettera – la distanza rispetto gli esuberi che Mct ostinatamente ha voluto sostenere.

Numeri che in maniera oggettiva sono stati contestati da tutte le sigle sindacali, in tutte le sedi con una proposta analitica presentata ufficialmente, nonostante la volontà aziendale di procedere con limitate riunioni atte a prendere tempo e senza mai entrare nel merito della discussione con puntualità. Rimaniamo turbati dalle incongruenze del documento di Mct”.

Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sul hanno inoltre chiesto al Governo di non ritardare l’avvio del gateway, del bacino di carenaggio e della Zes.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=46142

Scritto da su Apr 4 2017. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab