Home » Authority, News, Nord » Porto di Venezia: primo rifornimento Gnl a nave spagnola

Porto di Venezia: primo rifornimento Gnl a nave spagnola

VENEZIA – Si è conclusa due giorni fa, presso la banchina Testata Marmi della Stazione Marittima del Porto di Venezia, la terza ed ultima fase delle operazioni di rifornimento di una nave con gas naturale liquefatto (Gnl). Lo rende noto la Capitaneria di Porto di Venezia.

Le prime attività di trasferimento del gas nelle cisterne della nave “Hypatia de Alejandria”, costruita dal Cantiere Navale Visentini per la società spagnola Balearia e dotata di doppia alimentazione, gasolio e Gnl, sono iniziate il 13 dicembre per proseguire il 14 dicembre, dopo un processo autorizzativo portato avanti dalla Guardia Costiera, che ha coordinato appositi tavoli tecnici con i soggetti interessati tra cui l’Autorità di Sistema Portuale, Arpav., il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Servizio Chimici del porto, il Terminal Vtp, Venice Lng, promuovendo analisi congiunte delle procedure delle delicate operazioni di rifornimento, con valutazioni dei rischi e prescrizioni di sicurezza.

La “Hypatia de Alejandria” completerà a breve il protocollo delle prove in mare e lascerà il Porto di Venezia a gennaio, per entrare in servizio da febbraio; con una capacità di trasporto di circa 880 passeggeri e una velocità massima di 25 nodi, stocca il Gnl in due cisterne che permettono di operare per circa sette giorni, riducendo del 100% le emissioni di zolfo e di almeno del 40% quelle di anidride carbonica e ossido di azoto.

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: primo posto in Italia nel ranking delle Autorità portuali
  2. Porto di Venezia: nuovo servizio Adriatico – Far East
  3. Porto di Venezia: lavori in vista per la banchina Emilia
  4. Porto di Venezia: nel primo semestre -13,9% del traffico merci
  5. Porto di Venezia: record per Marghera con nave portarinfuse

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57863

Scritto da Redazione su dic 27 2018. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab