Home » Italia, News » Motonautica: la FIM riaccende i riflettori sulla Puglia dal 29 giugno al 2 luglio

Motonautica: la FIM riaccende i riflettori sulla Puglia dal 29 giugno al 2 luglio

MILANO – Anche quest’anno sarà la Puglia ad inaugurare il calendario degli eventi sportivi organizzati dalla FIM, Federazione Italiana Motonautica. Tanto è stato deciso alla luce del successo delle passate edizioni, sia in termini di pubblico che di partecipazione degli equipaggi. E, anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, le competizioni organizzate dal Circolo Nautico Porta D’Oriente della famiglia Danese in collaborazione con la FIM, la Capitaneria di Porto, l’Autorità Portuale e l’Amministrazione Comunale, si svolgeranno a Brindisi.

La manifestazione è in programma dal 29 giugno al 2 luglio prossimi sempre sul Lungomare Regina Margherita, nello specchio d’acqua del porto interno che, in termini di sicurezza e spettacolo, resta fra i migliori campi di gara a livello mondiale.     La federazione ed il comitato organizzatore stanno definendo gli ultimi dettagli che riguardano il circuito di gara e il calendario di eventi collaterali.

Conferme e novità per quanto riguarda le discipline. Torna il Trofeo Coni, progetto “Multisport” al quale aderisce anche la FIM. Si tratta di una competizione tradizionalmente suddivisa in due fasi, regionale e nazionale, dedicata ai ragazzi fino ai 14/16 anni ( 28/ 29 giugno); confermato anche il Trofeo Internazionale di Off Shore che vedrà in mare catamarani classi 3000 e 5000 (30 giugno- 1/2 luglio); e poi il Campionato Italiano di GT15, protagonisti giovani piloti (1/2 luglio); ancora, l’Endurance, specialità agonistica riservata alle imbarcazioni monocarena con motore entrobordo o fuoribordo (1/2 luglio).

Confermata, inoltre, la presenza della categoria HYDROFLY, performance di atleti dotati di un’attrezzatura che permette di compiere incredibili e spettacolari evoluzioni sull’acqua, pratica che ha suscitato un interesse talmente elevato da meritare l’organizzazione di vere e proprie competizioni professionali (1/2 luglio).
Infine, ogni anno, la FIM ha “sperimentato” nel campo di gara pugliese diverse discipline. Se nella passata edizione è toccato all’off shore, gara che di fatto e con successo si è svolta in shore per garantire la partecipazione del pubblico, quest’anno toccherà alle MOTO D’ACQUA, certamente una delle discipline che maggiormente entusiasmerà il pubblico pugliese, che sempre più numeroso partecipa agli eventi motonautici (1/2 luglio).

“Essere scelti dalla FIM, per il quinto anno consecutivo, come unica tappa pugliese degli eventi motonautici è motivo di orgoglio per la mia famiglia- ha dichiarato Giuseppe Danese del Circolo Nautico Porta D’Oriente- la grande partecipazione di pubblico, inoltre, premia gli sforzi del comitato organizzatore. Basti pensare che lo scorso anno, nonostante le avverse condizioni meteo, i pugliesi hanno comunque affollato il lungomare Regina Margherita.

Vuol dire che il binomio sport-spettacolo funziona e lo fa, peraltro, sotto diversi aspetti. Questa è una manifestazione  attesa a livello regionale, un’ importante vetrina per il territorio e per la sua promozione e, inoltre, ospita ogni anno una disciplina diversa a livello “sperimentale”, circostanza importante per la federazione. Anche quest’anno fra riconferme e novità, lo spettacolo sarà certamente garantito. Mi preme ringraziare- ha concluso Danese-   il Comune di Brindisi, l’Autorità Portuale Portuale, la Camera di Commercio e la Capitaneria di Porto. Il loro contributo è imprescindibile per organizzare iniziative come la nostra”.

“Grazie alla famiglia Danese, la Puglia rappresenta la motonautica italiana ad alti livelli- ha aggiunto Franco La Sorsa, presidente regionale FIM- non è facile organizzare eventi mondiali come quelli realizzati a Brindisi. Speriamo di poter avere altre gare a livello mondiale, tutto dipende dal calendario. Mi auguro inoltre- ha concluso La Sorsa-  che altre associazioni si facciano avanti per organizzare iniziative analoghe, visto che a livello istituzionale, da parte della Regione Puglia c’è una grande apertura nei confronti dello sport in genere e, quindi, anche della nostra disciplina”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=46150

Scritto da su Apr 4 2017. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab