Home » News, Regate, Sport » MONDIALE LASER SB20 IN AUSTRALIA: PARTONO BENE GLI ITALIANI

MONDIALE LASER SB20 IN AUSTRALIA: PARTONO BENE GLI ITALIANI

Insolita prima giornata del UON SB20 World Championship a Hamilton Island, durante la quale i più esperti si sono visti superare da uno dei più giovani timonieri della classe, il ventiduenne inglese Ben Saxton che con una doppietta è in testa alla generale. Molto bene anche gli italiani, Stenghele di Pietro Negri con Carlo Fracassoli al timone e Chicco Fonda alla tattica è secondo dopo due prove grazie a un secondo e quinto posto. Anche le new entry della classe, Altea di Enzo Bonini con Andrea Racchelli al timone e Alberto Verna è quinta con i parziali di 10 e 3.

Con un’età media di 23 anni, i quattro membri dell’equipaggio Bango Powered by SLAM, sono i più giovani partecipanti e si sono aggiudicati subito la prima prova al comando della flotta per tutto il percorso posizionato a Turtle Bay, a est di Hamilton Island, con vento sui 12-14 nodi da est. I giovani britannici si sono aggiudicati anche la seconda prova del giorno dopo un bel match race con gli italiani di Stenghele di Pietro Negri, per quasi tutto il percorso, e una vittoria al photo finish per una manciata di secondi.

“Siamo partiti bene, abbiamo girato quarti la prima boa – ci racconta Carlo Fracassoli, timoniere di Stenghele – nella seconda bolina siamo stati molto a sinistra guadagnando e girando primi alla seconda boa di bolina. Nell’ultima poppa era un po’ rafficato, gli inglesi hanno issato con una raffica e prendendo l’interno ci hanno superato verso l’arrivo. Nel gruppo di testa con noi c’erano anche i ragazzi di Altea, che erano prima di noi nella prima bolina e poi invece li abbiamo staccati con una bella poppa e azzeccando il lato sinistro in bolina”.

La giornata è stata molto positiva per i due equipaggi italiani Stenghele e Altea, ma anche per il gruppo italiano quasi tutto femminile Borgo Scoperto di Alessandra Angelini, timonato da Giulia Tobia con alla randa Laura Cosentino e unico uomo a prua Giovanni Sanfelice si trova a metà classifica a causa di un una prima prova non eccellente chiusa al 38esimo posto, poi in recupero con un 13esimo nella seconda.

Domani previste condizioni simili a oggi con sole e venti da SE-E tra gli 8 e i 14 nodi.

Leggi anche:

  1. Campionato Mondiale Melges 32 : Italiani all’attacco
  2. Campionato Mondiale Vaurien: bene gli azzurri
  3. Mondiale Juniores Laser Standard: Oro per Giovanni Coccoluto
  4. Audi Medcup: bene Azzurra nel maestrale di Cagliari
  5. Campionato Mondiale Wakeboard a Milano: italiani protagonisti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=12941

Scritto da Redazione su dic 14 2012. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab