Home » News, Regate, Sport » PALERMO-MONTECARLO: GIÀ AL LAVORO PER LA PROSSIMA EDIZIONE, IN PROGRAMMA AD AGOSTO

PALERMO-MONTECARLO: GIÀ AL LAVORO PER LA PROSSIMA EDIZIONE, IN PROGRAMMA AD AGOSTO

PALERMO – Dopo il boom del 2014 (edizione del decennale) la Palermo-Montecarlo vuole stupire ancora, crescere, coinvolgere. E gli organizzatori sono già al lavoro per l’undicesima edizione della regata organizzata dal Circolo della Vela Sicilia (il Club che ha lanciato la sfida con Luna Rossa all’ America’s Cup), a cui sono giunte le prime iscrizioni: da Russia, Spagna, Italia e Svizzera. Un avvio “internazionale” che suona conferma per una delle regate di vela d’altura più cresciute negli ultimi anni.

Ciò che attira barche e velisti, campioni e racer, navigatori ed equipaggi, è lo spirito della grande avventura di mare, lungo una rotta di 500 miglia, tecnica e interessante, che taglia in due il Mediterraneo e unisce due città amiche e molto coinvolte nell’evento. Dal golfo di Mondello rotta sul gate obbligatorio davanti a Porto Cervo, e poi la scelta se passare le Bocche di Bonifacio, sempre ventose e difficili da attraversare, o navigare verso Nord lasciando la Corsica a sinistra e dopo la Giraglia fare rotta diretta sul Principato.

L’arrivo allo Yacht Club de Monaco è un altro dei momenti amati dagli equipaggi, per lo scenario e per l’assistenza del club, che dallo scorso anno presenta una sontuosa sede tutta nuova, già considerata il più grande yacht club del mondo.

Già 4 barche iscritte, a 7 mesi dalla regata, e in rappresentanza di quattro paesi: non è male come avvio. C’è anche un Figaro che arriva dalla Société Nautique de Geneve, uno yacht dal Club Nautico Siviglia, il russo Gagarin, e il significativo ritorno di Prospettica, il Comet 41S di Giacomo Gonzi che correrà in doppio ed è alla quinta presenza: una dimostrazione di fedeltà alla regata che comincia a farsi contagiosa. L’attenzione del mondo velico verso la Palermo-Montecarlo 2015, però, è testimoniata soprattutto dall’annuncio arrivato alcuni giorni fa dal Supermaxi più vincente degli ultimi 10 anni nel grande yachting: Esimit Europa 2 torna a Palermo per battere il suo stesso record. Una presenza resa ancor più prestigiosa dal recente riconoscimento assegnato al team europeo dall’ONU, per i valori di comunicazione tra popoli e paesi rappresentati da questa barca a vela simbolica.

La data della partenza è confermata da Mondello, venerdì 21 agosto. Una data che incontra le esigenze di armatori ed equipaggi impegnati nel fitto calendario della grande vela d’altura, e che punta a coinvolgere yacht di grandi dimensioni, oltre alla consueta flotta di tanti cruiser-racer. Un’altra conferma introdotta per l’edizione del decennale è l’apertura della regata agli equipaggi in doppio: la Palermo-Montecarlo x 2, risponde alla volontà di molti armatori.

Sul sito web della regata (www.palermo-montecarlo.it) destinato ad armatori, media, addetti ai lavori e ai tanti appassionati e curiosi che seguono la regata dal vivo, è già possibile scaricare il Bando di Regata, e scoprire il percorso, i primi iscritti, la lunga storia con le testimonianze e le immagini (foto e video) delle passate edizioni.
Foto: Carloni

Leggi anche:

  1. Palermo-Montecarlo: gli iscritti sono 40. Partenza il 21 agosto
  2. 10 anni di Palermo-Montecarlo
  3. La premiazione della Palermo-Montecarlo
  4. IL CIRCOLO DELLA VELA SICILIA FESTEGGIA 80 ANNI CON LA COPPA AMERICA E LA PALERMO-MONTECARLO
  5. Partita la Palermo-Montecarlo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=27161

Scritto da Redazione su feb 18 2015. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab