Home » News, Regate, Sport » ISAF YOUTH SAILING WORLD CHAMPIONSHIP: GIORNATA POCO CONGENIALE PER I GIOVANI AZZURRI

ISAF YOUTH SAILING WORLD CHAMPIONSHIP: GIORNATA POCO CONGENIALE PER I GIOVANI AZZURRI

LANGKAWI – I ragazzi si sono nuovamente confrontati con una giornata piena di insidie, con condizioni difficili pressochè identiche a quelle delle giornate precedenti, comunque vista la giovane età del 50% della squadra sicuramente, anche se sono in posizioni di rincalzo in classifica si può essere soddisfatti, come ci ha confermato il tecnico Louis Rocha “Stanno acquisendo grande esperienza e serenità, che risulterà fondamentale nella loro crescita. Gareggiare con campioni all’ultimo anno di attività ISAF abituati a queste condizioni li prepara alle competizioni future dove potranno avere un rendimento più performante”.

Abbiamo chiesto al tecnico Chicco Caricato quale è secondo lui la problematica maggiore che ha penalizzato i nostri atleti “La nostra squadra, come ha più volte dimostrato attraverso prestazioni eccezionali dei singoli componenti, non ha problemi tattici o tecnici, devono crescere nella prestazione atletica che nelle condizioni riscontrate qui a Langkawi è risultata non sufficiente. Chiaramente va considerato che nel campo esterno eravamo veramente al limite”.

Questi i piazzamenti degli azzurri nelle rispettive classi dopo la terza giornata:
29er Maschile (31 partecipanti) Federico Zampiccoli-Leonardo Chiste sono diciassettesimi 120(18-19-16-25-11-12-18-21-RET). Al primo posto Ackson Keon-Nick Egnot Johnson NZL 22(5-9-7-1-1-1-5-1-1).

29er Femminile (25 partecipanti) Francesca Gambarin-Claudia Gambarin sono undicesime 51(8-14-14-10-10-9). Al primo posto Sirre Kronlof-Veera Hokka FIN 12(2-3-2-7-1-4).
420 Maschile (33 partecipanti) Edoardo Ferraro-Francesco Orlando sono noni 50(7-4-11-OCS-16-12). Al primo posto Will Logue-Bram Brakmanaus USA 11(2-2-2-3-6-2).
420 Femminile (23 partecipanti) Demi Rio-Maria Pasquali Coluzzi sono decime 43(6-12-9-DNF-7-9). Al primo posto Nia Jerwood-Lisa Smith AUS 10(4-1-2-2-1-12)
Laser Radial Maschile (68 partecipanti) Gianmarco Planchestainer è tredicesimo 57(20-16-12-15-6-8). Al primo posto Alistair Young AUS 9(1-4-1-1-5-1).
Laser Radial Femminile (54 partecipanti) Francesca Bergamo è venticinquesima 110(23-32-36-25-22-8). Al primo posto Maria Erdi HUN 5(3-5-6-1-1-2).
RS:X Maschile (29 partecipanti) Matteo Evangelisti è ventunesimo 132(20-12-15-17-20-12-20-18-18). Al primo posto Titouan Le Bosq FRA 22(4-2-3-1-5-2-4-1-15).
RS:X Femminile (21 partecipanti) Giorgia Speciale è undicesima 88(11-10-12-11-13-11-9-11-13). Al primo posto Stefania Elfutina RUS 15(2-2-1-4-1-2-1-3-3).Sirena SL16 Open (14 partecipanti) Gianluigi Ugolini-Maria Giubilei sono decimi 12(DSQ-6-5-2). Al primo posto Louis Flament-Charles Dorange FRA 3(1-1-1-1).

Oggi un giorno di riposo, poi si proseguirà fino al 3 gennaio, quando saranno assegnati i nove titoli giovanili. La classe SL 16 Open domani sarà in acqua per recuperare le prove non disputate.

Foto: Christophe Launay

Leggi anche:

  1. ISAF YOUTH SAILING WORLD CHAMPIONSHIP: VENTO FORTE NELLA SECONDA GIORNATA A LANGKAWI
  2. ISAF YOUTH SAILING WORLD CHAMPIONSHIP: A LANGKAWI UNA PRIMA GIORNATA MOLTO COMPLESSA
  3. DOMANI A LANGKAWI MALESIA LA 45MA EDIZIONE DELL’ISAF YOUTH SAILING WORLD CHAMPIONSHIP
  4. ISAF Youth Sailing World Championships: Veronica Fanciulli è prima
  5. ISAF Youth Sailing World Championships: day 2 con azzurri in crescita

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35084

Scritto da Redazione su gen 1 2016. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab