Home » Italia, Motonautica, News, Sport » Waterfestival: il finlandese Tuukka Lehtonen è il Campione del Mondo di F4

Waterfestival: il finlandese Tuukka Lehtonen è il Campione del Mondo di F4

Vince il quinto Gran Premio di Viverone Nikita Lijcs. Rimonta eccezionale per Oleg Bocca che il traguardo nella gara 2, ma prende una penalità e arriva quinto in gara e nel Campionato di Formula Junior Elite

Si è concluso il Waterfestival di Viverone di questo weekend, sabato 7 e domenica 8 settembre, che ha ospitato il V Gran Premio di Motonautica di Viverone con la Finale del Campionato Mondiale di Formula 4, la gara di Formula Junior Elite e il Raduno Internazionale di Barche Storiche da Corsa.

Vincitore assoluto del Campionato Mondiale di F4 è il finlandese Tuukka Lehtonen che a Viverone ha ottenuto un doppio secondo posto rispettivamente nella gara 1 di sabato 7 e nella gara 2 di domenica 8 settembre. I punti ottenuti gli hanno permesso di piazzarsi al secondo posto del quinto Gran Premio di Motonautica F4 di Viverone e al primo posto assoluto del Mondiale.

Vince, invece, il quinto Gran Premio di Motonautica di F4 il lettone Nikita Lijcs. Nel weekend del Waterfestival il driver ha conquistato il primo posto nella gara 1 di sabato 7 settembre e il terzo posto nella gara 2 di domenica 8. Il punteggio ottenuto gli ha permesso di arrivare primo nel totale delle gare di questo weekend e secondo nella classifica assoluta del Mondiale F4 dietro al finlandese Tuukka Lehtonen
Grande risultato anche per l’unico rappresentante del Rainbow Team, la scuderia di Casale Monferrato che ha organizzato la manifestazione sportiva di questo weekend.

Oleg Bocca ha gareggiato nel Gruppo A della Formula Junior Elite arrivando quarto nella gara 1 di sabato 7 settembre, ma il giorno seguente ha rimontato tagliando il traguardo nella gara 2 di domenica 8. I commissari, però, gli hanno inflitto una penalità che l’ha fatto retrocedere in quinta posizione nella gara 2 e complessivamente con la somma delle due gare del Gran Premio di Viverone è arrivato quinto anche nella classifica finale del weekend, salendo così sul palco della premiazione.

La quinta edizione della manifestazione sportiva – organizzata dalla scuderia di Casale Monferrato “Rainbow Team Association asd” dell’ex pilota e ora presidente Fabrizio Bocca, campione mondiale di Motonautica F1 H20 nel 1992, in collaborazione con il Comune di Viverone, la Regione Piemonte, U.I.M. (Union International Motonautique) e FIM (Federazione Italiana Motonautica) – che dopo sei anni dall’ultimo Gran Premio torna tra le sponde del lago biellese con la Manifestazione Sportiva di Motonautica Internazionale ha ospitato i talenti delle più importanti scuderie internazionali già noti nel mondo sportivo della motonautica.

In gara nella classe F4 i finlandesi Tuukka Lehtonen, Alexander Lindholm e Totti Kemppainen, i lettoni Nikita Lijcs e Niklavs Parolis, il lituano Paulius Stainys, lo svedese Morgan Jernfast, l’esordiente italiano Christian Spatola e il tedesco Philipp Franz.
Non si è, invece, presentato l’ungherese Attila Horvath che aveva precedentemente preso parte alla gara del Campionato Europeo di Brindisi e sono stati squalificati dalla gara il finlandese Alec Weckstrom, figlio del famoso atleta Michael Weckstrom e il britannico Ben Jelf.

Per le categorie di Formula Junior Elite e Barche Storiche hanno, invece, partecipato rispettivamente: Formula Junior Elite Ottavio Massimo Petroni, Biagio Capuano, Oleg Bocca, Federico Oldanini, Anja Regonelli, Mauro Cavalloni, Guglielmo Martinelli, Leonardo Pascali, Andrea Cavalloni, Gian Mattia Petroni; Barche Storiche per l’Italia Alberto Huober n. 37, Guido Pesenti n. 18, Guido Romani n. 98, Mauro Balzarini n. 76, Mauro Prospero n. 102, Roberto Huober n. 10, per la Svizzera Renate Kalberer n. 23, Stefano Mueller n. 85, Thomas Amann n. 70, per la Francia Bernard Pottier n. 24, Chaterine Jules n. 4, Jean Charles Schmitt n. 075.

A introdurre il momento della premiazione che si è tenuto alle ore 17.45 di domenica 8 settembre  sono saliti sul palco il sindaco di Viverone Renzo Carisio, che ha ringraziato per l’ottimo lavoro fatto dagli organizzatori e la buona risposta del comune di Viverone, il commissario UIM Pelle Larsson entusiasta dello svolgimento delle gare del Mondiale di F4 e il team principal del Rainbow Team nonché organizzatore del Waterfestival Viverone Fabrizio Bocca che si è detto soddisfatto di aver riportato a Viverone il Campionato Mondiale dopo sei anni di assenza.

A premiare i piloti di F4 il presidente della Commissione dei campi gara della Federazione Italiana Motonautica Maurizio Darai, il team principal del Rainbow Team organizzatore del Water Festival Fabrizio Bocca e il commissario UIM Pelle Larsson.

Per la premiazione di Formula Junior Elite sono saliti sul palco il presidente della Commissione giovanile FIM Antonio Schiano, il team principal del Rainbow Team organizzatore del Water Festival Fabrizio Bocca, il commissario UIM Pelle Larsson, il presidente della Commissione dei campi gara della Federazione Italiana Motonautica Maurizio Darai e il sindaco di Viverone Renzo Carisio.

I piloti della Formula 4 sono stati valutati sulla base di un punteggio dato per ognuna delle due gare in cui hanno gareggiato, la prima il sabato alle ore 15.15 e la seconda la domenica alle ore 15.30: sono stati, quindi, premiati i primi tre migliori classificati dati dalla somma dei punti delle due gare singole e i primi tre classificati di tutto il Mondiale sommando il punteggio di questo weekend a quello ottenuto dalle due gare precedenti, con cui i driver si erano già presentati in Finale, eccetto i nuovi iscritti che partivano con zero punti (Christian Spatola, Niklavs Parolis e Philipp Franz).

Di seguito le posizioni di tutte le classifiche, in ordine il Mondiale di Formula 4, il quinto Gran Premio di Formula 4 e la gara di campionato di Formula Junior Elite.

Mondiale F4:

1. Tuukka Lehtonen pt. 71
2. Nikita Lijcs pt. 64
3. Alexander Lindholm pt. 58

Gran Premio F4:

1. Nikita Lijcs pt. 35
2. Tuukka Lehtonen pt. 34
3. Morgan Jernfast pt. 33
Campionato Formula Junior Elite:

1. Biagio Capuano pt. 35
2. Leonardo Pascali pt. 35
3. Andrea Cavalloni pt. 28
4. Federico Oldanini pt. 28
5. Oleg Bocca pt. 23

Con la quinta edizione il Gran Premio di Motonautica è tornato a Viverone dopo sei anni dall’ultimo Gran Premio. La località biellese ha riaccolto la Manifestazione Sportiva di Motonautica Internazionale che, dopo un arresto nel 2013, si era sempre svolta tutti gli anni a partire dal 2009, con l’unico anno di pausa nel 2012, sulle sponde del lago.

Per il suo ritorno l’organizzazione creato il Waterfestival 2019, una vera e propria cornice sportiva e folkloristica con manifestazioni ed eventi culturali e turistici per accogliere non solo gli appassionati della motonautica, ma anche turisti desiderosi di godersi due giorni di relax immersi tra la tipica enogastronomia piemontese e le tradizioni del luogo.

La promozione turistica del territorio è stata racchiusa nel nome di Discovering Viverone, l’insieme di eventi promozionali realizzato in collaborazione con il Comune di Viverone e ha compreso sin da inizio agosto (venerdì 2 agosto) la “Cena sotto le stelle” sul Lungo Lago di Viverone rigorosamente con dress code in bianco, la cinquantesima edizione della “Traversata del Lago di Viverone” (sabato 3 agosto). A fine mese, giovedì 22 agosto si è tenuto lo spettacolo pirotecnico con i Fuochi d’artificio sul Lago e sabato 24 agosto si è svolto l’itinerario enogastronomico “Canta cammin gustando an’sla Causagna”.

L’ultimo weekend dello scorso mese, infine, ha ospitato domenica 25 la decima edizione di “LagoVagando” che tornerà anche il prossimo 29 settembre per concludere la stagione estiva. Infine, parallelamente alla manifestazione sportiva, domenica 8 settembre si sono svolti gli eventi “Cantine Aperte – Lago di Viverone” e il “Raduno auto storiche”.
Lo sport è stato, però, il vero protagonista di Viverone.

Dopo il weekend di sabato 3 e domenica 4 agosto in cui si sono svolti gli allenamenti del settore giovanile della Federazione Italiana Motonautica – Trofeo CONI nazionale di Piemonte e Lombardia, gli stessi giovani talenti sono tornati a gareggiare proprio nel weekend di Campionato il 7 e 8 settembre durante il V Gran Premio di Motonautica.
Appuntamento sportivo principale è stato quello della Finale del Campionato Mondiale di Formula 4. Infine, ha riscosso molto successo tra i turisti il Raduno di Barche Storiche.

Leggi anche:

  1. Waterfestival: ecco tutti i piloti in gara per la Finale del Mondiale F4
  2. Water Festival Viverone 2019: il 7-8 settembre torna il Gran Premio
  3. A Brindisi doppio importante appuntamento per il Rainbow Team
  4. Motonautica Circuito dall’Ucraina: Claudio Fanzini si laurea campione del mondo della classe F/250; argento al cremonese Andrea Ongari
  5. Motonautica Circuito da Barcis: Claudio Fanzini campione del mondo O/350

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=66524

Scritto da Redazione su set 9 2019. Archiviato come Italia, Motonautica, News, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab