peyrani
Home »

Porto di Palermo: problemi strutturali, sequestrata la banchina

PALERMO – Gli uomini della Capitaneria di porto di Palermo stanno eseguendo il sequestro del molo Vittorio Veneto del porto di Palermo, nell’area della Stazione marittima. I sigilli sono scattati su ordine del Gip Walter Turturici per il distacco di calcestruzzo e la corrosione delle strutture in cemento armato.

Il provvedimento è stato richiesto dal pm Luca Battinieri e dagli aggiunti Dino Petralia e Salvatore De Luca. Già a ottobre la magistratura aveva sequestrato lo stesso molo, quello dove attraccano solitamente le navi da crociera. Qualche mese fa c’era stato un sopralluogo di forze dell’ordine, inquirenti e funzionari dell’agenzia regionale per l’ambiente (Arpa), sul Vittorio Veneto, dove c’è il cantiere per la ristrutturazione della stazione marittima. Proprio questa mattina, l’Autorità portuale ha inviato alla Capitaneria di porto il resoconto degli ultimi lavori eseguiti sul versante sud del molo per metterlo in sicurezza dopo il sequestro di ottobre.

Il cantiere era stato affidato d’urgenza a una ditta (la Trevi) che già stava lavorando al porto. I lavori sono stati ultimati e anche il monitoraggio del resto del molo (eseguito anche con sopralluoghi subacquei) non ha evidenziato altre criticità. Per il momento le navi da crociera (ne arriverà domattina una della Msc) attraccheranno al molo Piave.

Lorenzo Forcieri presidente di Ligurian Ports Alliance

LA SPEZIA – E’ stato eletto nel corso dell’ultima assemblea di Ligurian Ports Alliance il nuovo presidente di turno dell’associazione dei porti liguri. Si tratta del presidente dell’Autorità Portuale della Spezia, Lorenzo Forcieri, eletto dai colleghi di Genova e Savona, rispettivamente dall’attuale commissario ammiraglio Giovanni Pettorino e da Gianluigi Miazza.

Come da statuto, la presidenza di LPA è stabilita a turnazione e ogni anno la carica viene assunta di volta in volta da uno dei tre vertici liguri. Forcieri succede a Miazza che, in via straordinaria, aveva già ricoperto l’incarico nel 2014 e successivamente nel 2015. Il Commissario Pettorino e Gian Luigi Miazza saranno i vice presidenti dell’associazione, quest’ultimo con la delega al coordinamento amministrativo.

“I tre scali liguri, uniti nel primo sistema portuale italiano per importanza, rappresentano una delle eccellenze del nostro Paese – ha detto Forcieri -. Ciascuno di essi può vantare specificità in grado di sostenere anche la concorrenza dei porti del Nord Europa e, nonostante la crisi dello shipping, nell’anno appena terminato, hanno tutti e tre raggiunto performance di tutto rispetto.

Credo sia importante che l’azione di LPA, già improntata prevalentemente alla promozione internazionale congiunta che da sempre porta avanti con successo,  punti oggi alla messa a sistema delle reciproche eccellenze. La condivisione delle best practices dei tre scali potrebbe favorire il livello di competitività dell’intero sistema”.

Porto di Ravenna: il Comandante Meli promosso Contrammiraglio

RAVENNA – “Eravamo insieme, ieri, in Capitaneria – dichiara il Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna, Galliano Di Marco – a vedere i rilievi del dragaggio in Avamporto quando siamo stati raggiunti dalla bellissima notizia a conferma non solo della grande professionalità dell’Ammiraglio Meli ma  anche del fatto che il porto di Ravenna è uno dei più importanti d’Italia e questo è ben chiaro a Roma.

Grazie ad un lavoro quotidiano, al confronto continuo con l’Ammiraglio Meli ed i suoi validissimi collaboratori, abbiamo raggiunto risultati importanti e riacceso l’attenzione sul nostro scalo. Non posso che rallegrarmi ed esser soddisfatto per questa prestigiosa nomina che costituisce il riconoscimento delle doti di onestà, professionalità, serietà, oltreché delle indubbie capacità di cui l’Ammiraglio Meli ha ampiamente dato prova in questi anni.

Abbiamo lavorato e continuiamo a lavorare duramente per garantire a questo scalo un futuro, prova ne sia il grande obiettivo raggiunto dell’escavo dell’Avamporto, che è ora profondo quanto lo era prima della grande mareggiata del 2014, se non di più. E anche in questo l’Ammiraglio Meli ha profuso un impegno ed una passione che, in questo momento di stallo e di incertezza, lo contraddistinguono e, ancor di più, devono farlo apprezzare da tutti.

Sono contento che abbia ricevuto questo importante riconoscimento, sono contento di aver lavorato con lui in questi anni e spero di poterlo fare ancora, per dare continuità alle importanti e complesse progettualità così sentitamente condivise con lui e con tutte le validissime professionalità che la Capitaneria di Ravenna esprime”.

EQUILIBRIO E SPETTACOLO NEL PRIMO WEEK END DEL PRIMAZONA WINTER CONTEST

ALBARO – Nel fine settimana ben 115 imbarcazioni hanno colorato lo specchio acqueo antistante il Lido di Albaro per il primo atto del Primazona Winter Contest, la manifestazione invernale curata dai Circoli Velici Genovesi con il coordinamento della I Zona FIV ed il supporto logistico e l’ospitalità dello Yacht Club Italiano. Due prove nella giornata di sabato per le classi 470, 420, D-One, Laser Standard, Laser Radial e Laser 4.7. Tutto fermo, invece, oggi a causa delle proibitive condizioni del mare.

Nel 470 sorridono i Campioni d’Europa Juniores: un primo e un secondo posto significano per Matteo Capurro e Matteo Puppo, giovani talenti dello Yacht Club Italiano, la leadership di classe. Molto bene anche Emanuele ed Enzo Savoini, tesserati per la LNI Genova, anch’essi capaci di firmare gli stessi risultati dei diretti concorrenti. Terze le iridate Juniores Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Yacht Club Italiano). Nel 420 una vittoria a testa per Yacht Club Italiano (Tommaso Panigoni, Francesco Coacci) e CN Loano (Maria Pastorelli, Laura Selvaggio): loanesi in testa alla classifica davanti allo Yacht Club Imperia (Elena Oddone, Camilla Fassio), terzo nella prima prova e poi secondo, e CV Bellano (Filippo Bonfanti, Jacopo Gioanina).

L’ungherese Tamas Szanody firma il successo nella seconda prova D-One mentre la prima va a Michele Mennuti (YCI): Szanody e Mennuti sono rispettivamente in testa e al terzo posto della graduatoria, in mezzo c’è Riccardo Pontremoli (YCI) che sabato è due volte secondo. La classe Laser 4.7 vede protagonista Elia Vitali del Circolo Velico Ravennate. Prima e terza posizione, due secondi valgono la provvisoria piazza d’onore per Gabriele Ibba (Yacht Club Italiano). Al terzo posto Samuel Cerminara del Varazze Club Nautico. Due successi nel Laser Radial firmati da Paolo Giargia (Varazze Club Nautico): inseguono Sebastiano Galeppi e Marta Zattoni, entrambi tesserati per il CV Bellano. Yacht Club Italiano (Pietro Ranotto), LNI Sestri Ponente (Alessio Collami) e CV Bellano (Francesco Piro): questa, nell’ordine, la situazione attuale nella classe Laser Standard. Anche sabato 6 e domenica 7 febbraio il Primazona Winter Contest sarà caratterizzato dalle sfide in queste sei classi mentre sette giorni toccherà ai velisti più giovani, Cadetti e Juniores, in Optimist.

Il Primazona Winter Contest, ente promotore Regione Liguria, è sostenuto anche dalle aziende Grondona, Latte Tigullio e Kinder. Ogni giornata, verranno al massimo disputate tre prove. Con quattro o più prove, sarà possibile effettuare uno scarto. Tornando al profilo turistico, sul portale della Primazona, sono presenti anche i link d’accesso ai siti di Strada Nuova e i suoi Musei, I Palazzi dei Rolli, Galata Museo del Mare, La Lanterna, L’Acquario, Porto Antico, Centro Storico e La città dei bambini e dei ragazzi.

IL NAUTILUS Anno 10 N°5

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Livorno con alcune importanti novità per lo scalo: dal nuovo Port Center alle banchine ancorate a -20 metri della Piattaforma Europea. Poi il porto di La Spezia con l’inaugurazione del terminal crociere a Largo Fiorillo e i dati del settore crocieristico evidenziati da Italian Cruise Day. Le competenze nel settore marittimo sono il tema di un interessante articolo curato dal direttore scientifico Abele Carruezzo. Un focus sul Piano operativo triennale dei porti del Nord Sardegna, ma anche ciò che accade tra Calabria e Sicilia Orientale con gli scali pronti a coordinarsi, i mezzi utilizzati dalla Guardia costiera, la Torre Piloti nel porto di Genova, la piattaforma logistica di Trieste, le mega navi, l’accorpamento dei porti campani completano il quadro delle informazioni più importanti del settore.
telebrindisi.tv telebrindisi.tv poseidone danese

© 2016 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab