peyrani
Home » News, Regate, Sport » I vincitori del Campionato del Mondo di vela d’altura Orc International

I vincitori del Campionato del Mondo di vela d’altura Orc International

Al termine del Campionato del Mondo ORC, si laureano campioni a Cres Alberto Ross sul Farr 40 Enfrant Terrible (classe A) e Giuseppe Giuffrè sull’M37 Low Noise (classe B).

“Il successo di queste imbarcazioni in una flotta numerosa indica che il sistema di rating ORC riesce a far regatare molto bene barche molto diverse tra loro”, ha detto il presidente Bruno Finzi ORC.

“E questo evento ha avuto le sue difficoltà, i continui cambiamenti e la varietà di condizioni si sono dimostrati adatti per determinare i nostri nuovi Campioni del Mondo .

Quindi ci congratuliamo con Alberto Rossi e il suo team e Giuseppe Giuffrè e il suo team per le loro ottime performance”. Sabato le condizioni meteo hanno impedito al Comitato di dare la partenza a più di una prova: questo ha impedito il raggiungimento di sette regate inshore necessario per poter effettuare lo scarto.

Le medaglie d’argento in classe A e B sono Bohemia Express il Grand Soleil 42R05 di Richard Vojtas , e l’italiano Gianfranco Cioce sul Comet 38s Scricca Indeco. Medaglie di bronzo di classe A e B rispettivamente a l’italiana Man , di Ricardo Bartolomeo detentore del titolo di Campione Europeo e Escandalo, M37 di Inna Vaclavovas dalla Repubblica Ceca.

I Corinthian Trophy sono stati assegnati a Pietro Mosnys su Quebramar, un Judel / Vrloijk 42 provenient e dalla Slovacchia, che ha concluso al 4 ° assoluto nella Classe A, e a Escandalo in Classe B. I premi per gli armatori – timonieri sono vinti da Enfant Terrible in classe A, e Scricca Endeco in classe B.

I vincitori di più regate inshore sono stati il croato GS56 Marina Kastela in classe A, e l’italiano Iacoppo Lacerra su NM 38S Energy Resources Rewind in Classe B. I vincitori delle regate d’altura sono stati Man in classe A e l’italiano Claudio Semagiotto sul Grand Soleil 40R Despeinada Classe B. “Questo è stato un campionato molto difficile”, ha detto il tattico e veterano di Coppa America Tommaso Chieffi.

“Riteniamo che le regate con una flotta così numerosa debbano essere organizzate su due campi diversi con differenti modalità di partenze. Ma abbiamo fatto un nostro errore e dobbiamo accettarlo, ad ogni modo non vediamo l’ora di partecipare al campionato italiano ORC a Trieste nel mese di agosto”.

Leggi anche:

  1. ORCi World Championship: Man chiude sul podio
  2. Trofeo Internazionale IRC dell’Adriatico: Sagola GS con fiducia verso il Mondiale ORC International
  3. CLUB NAUTICO ARZACHENA: RIPARTONO I CORSI GRATUITI DI VELA
  4. Mare per Roma Capitale: il campionato Este24
  5. GENTLEMEN’S CUP 2011: I VINCITORI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2075

Scritto da Redazione su giu 26 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab