peyrani
Home » News, Regate, Sport » Melges 32 World Championship, a ritmo di Samba

Melges 32 World Championship, a ritmo di Samba

Avvio migliore proprio non poteva esserci per il Campionato del Mondo Melges 32 2011. La baia di Palma di Maiorca, sede della manifestazione organizzata dal locale Reale Club Nautico, ha infatti regalato ai ventinove equipaggi impegnati tra le boe temperature miti, sole, una termica da sudovest sui 10-12 nodi a tratti piuttosto instabile e un’insidiosa onda corta che, specie nella seconda manche, ha complicato la lettura del campo di regata.

Una situazione sfruttata dal Comitato per portare a termine due prove, caratterizzate da momenti di vibrante tensione agonistica. A conquistare la prima leadership del Mondiale è stato Samba Pa Ti (oggi 5-1), da tutti indicato tra i favoriti della vigilia. Buon quinto nella prima manche, il team di John Kilroy ha fatto sua la seconda regata con un vantaggio notevole nei confronti del secondo classificato, Zetiana (8-2).

Merito del lavoro di squadra e dell’ottima chiamata di Vasco Vascotto che, durante la prima bolina, ha anticipato un salto di vento, permettendo ai suoi di staccare in via definitiva il resto della flotta. Un solo punto divide Samba Pa Ti dall’altro grande protagonista della giornata, Mascalzone Latino (2-5). Battuto di un niente dai giapponesi di Yasha Samurai – tattico il neozelandese Hamish Pepper – nella volata valida per il primo posto nella regata d’apertura, il team di Vincenzo Onorato e del tattico Francesco Bruni è partito benissimo nella seconda prova e ha incrociato nel gruppo di testa per tutta la manche, finendo quinto.

A completare il podio provvisorio è il citato Zetiana. Al debutto in ambito europeo, lo scafo dello statunitense Alexis Michas e del tattico Brian Ledbetter ha fatto vedere cose egregie e si è reso protagonista di due prove solide, che lo hanno posizionato davanti al favorito Argo (3-12) di Carroll-Appleton e a Shakedown (12-4) di Pierini-Hunt.

Al termine della prima giornata, oltre a Opus One (9-7), Warpath (4-14) e Full Throttle (7-15), entrano nella top ten anche Fantastica (10-9) di Lanfranco Cirillo e Michele Paoletti, ottavo, e Brontolo Helly-Hansen (13-11) del duo Pacinotti-Cassinari, decimo. Chi, invece, ha vissuto un esordio non in linea con le aspettative della vigilia è stato il campione uscente B-LinSailing.com (29-17) di Lalli-Nava che, in serata, si è ritrovato in ventiquattresima posizione. Il Mondiale Melges 32 riprenderà domani alle 12.30 con lo svolgimento di altre due prove. I bollettini meteo sono unanimi nell’annunciare una giornata di vento particolarmente leggero.

Melges 32 Worlds 2011
1. Samba Pa Ti, 5-1, pt. 6
2. Mascalzone Latino, 2-5, pt. 7
3. Zetiana, 8-2, pt. 10
4. Argo, 3-12, pt. 15
5. Shakedown, 12-4, pt. 16

Leggi anche:

  1. Melges 32 World Championship, sulle tracce di B-LinSailing
  2. Copa del Rey Audi Mapfre: Samba Pa Ti all’attacco
  3. International Melges 32: prossima fermata Palma di Maiorca
  4. ORCi World Championship: per Man un avvio convincente
  5. ORCi World Championship: Man a Cherso da osservato speciale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4099

Scritto da Redazione su set 20 2011. Archiviato come News, Regate, Sport. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab